Chi c'è dietro?

Imagine: Cittadino svizzero! - Europeo convinto - Democratico!
Cittadino svizzero! - Europeo convinto - Democratico!

La mia carriera come cittadino svizzero, democratico e Europeo convinto!

 

  • 1960 Punto di partenza: Come cittadino svizzero ed europeo convinto, sono giunto alla conclusione già durante i miei studi nei primi anni '60, dopo aver letto delle opere del filosofo politico svizzero, scrittore e pioniere dell'unificazione europea, Denis de Rougemont, che solo un'Europa democratica, federale, svariata, multilingue, sussidiaria, un po' "svizzera" potrà avere una possibilità di successo sostenibile!
    ddd
  • 1967-1974, dopo i miei studi all'ETH di Zurigo (Dipl.ing.chem., ingegnere chimico, poi Dr.sc.techn. in economia aziendale), ho lavorato per 2 anni nell'industria chimica svizzera, poi 5 anni in Algeria come consulente per la società nazionale di petrolio e gas SONATRACH.
    ddd
  • Dal 1974 al 2004 sono stato funzionario federale presso l'Ufficio federale dell'energia, inizialmente responsabile per lo sviluppo di scenari energetici e dal 1991 anche della loro attuazione. I programmi di partenariato "Energia 2000" e poi "EnergiaSvizzera", mandatati dal Consiglio federale e da me gestiti, dovevano - in cooperazione volontaria tra economia, organizzazioni ambientaliste, Cantoni, Comuni e i servizi federali competenti - contribuire il più possibile al raggiungimento degli obiettivi della politica energetica e climatica svizzera - con un budget di CHF 50 milioni all'anno (!) per promuovere l'efficienza energetica e le energie rinnovabili! 

    Durante questo tempo, ho avuto l'occasione di potere seguire, quale delegato svizzero presso l'Agenzia Internazionale dell'Energia (AIE) a Parigi, da vicino, in loco, lo sviluppo della politica energetica internazionale ed europea. L'elaborazione della "Costituzione europea", assolutamente antidemocratica dal punto di vista svizzero (dal 2001 al 2009; 454 pagine), mi ha spinto a creare un Progetto della Costituzione per la nostra nuova Europa (20 pagine) comprensibile per la gente comune e ispirata dalla Costituzione federale svizzera.
    ddd
  • Nel 2004, dopo il mio pensionamento, ho messo a frutto la mia esperienza professionale come membro del Consiglio della Fondazione Centesimo per il Clima, incaricata dal Consiglio federale di garantire che la Svizzera possa realizzare gli obiettivi climatici di Kyoto - con il ricavo di un "centesimo climatico" sui carburanti fossili per finanziare misure di riduzione delle emissioni di CO2 in Svizzera e all'estero.
    ddd
  • Nel 2014 ho finalmente deciso - vista l'UE scossa da crisi sempre più gravi (euro, profughi, Brexit, cambiamento del clima, pandemie, guerra in Ucraina...) - di elaborare, così dicendo, il referendum online "Our New Europe". - Così, per la prima volta, a tutti i cittadini di 51 paesi europei è stata data la possibilità di scegliere la loro propria Europa (Bruxelles+, Brexit+ o Cittadini+) e la loro propria variante come affrontare le crisi che determineranno esistenzialmente il destino dell'Europa, di tutto il mondo, dell'umanità intera e quindi anche il nostro stesso futuro.

 

Motivazione - Fiducia - Visione

 

Uno dei miei padri spirituali più importante è il teologo, psicoanalista e scrittore Eugen Drewermann - conosciuto in tutto il mondo - del quale ho letto più di 100 libri negli ultimi 40 anni, e del quale ho seguito, con passione, innumerevoli conferenze, sermoni e interviste, personalmente o nei media, in particolare anche sul suo canale YouTube.

 

La sua lunga lotta con il Vaticano, il suo esame critico delle altre religioni del mondo e delle scienze naturali, la sua reinterpretazione della Bibbia, il suo impegno senza compromessi per la salvaguardia della Creazione e per la pace, la sua ferma fede nel bene in ogni essere umano e in un Dio misericordioso che fa sorgere il sole sui "Buoni" e sui "Cattivi", così come la sua proclamazione incrollabile del messaggio sconcertante, per niente facilmente attuabile, dell'uomo di Nazaret - soprattutto in tempo di guerra - hanno convinto anche me: "Ama i tuoi nemici!"

  

Quale cittadino svizzero ed europeo convinto, la mia fiducia nei cittadini sovrani in tutta Europa e nella democrazia diretta, è però altrettanto forte! - Solo noi, molti milioni di europei, dobbiamo e possiamo ancora salvare l'Europa - insieme - armati con la nostra spada di Damocle, i referendum! - Così convinceremo i nostri politici da Mosca e Kiev fino a Bruxelles a far finalmente prevalere il buon senso e a creare la pace senza armi - nel dialogo, con i negoziati e con un compromesso giusto - per costruire una nuova Casa Europea Comune, in cui tutti i paesi e tutti I popoli di tutta Europa collaboreranno e vivranno insieme in pace e per il bene di tutti!

 

 

Insieme possiamo e dobbiamo farcela! - Con la scheda di voto!